HT User Image

Marco Mancini

HT User Info

Marco Mancini

Membro del Consiglio di sorveglianza

email: presidenza@htechnopole.it

Professore di “Glottologia e Linguistica” presso il Dipartimento di scienze documentarie, linguistico - filologiche e geografiche dell’Università degli studi di Roma «La Sapienza», dal 2018 è membro del Consiglio di sorveglianza della Fondazione Human Technopole. Dal 2013 al 2018 è capo del Dipartimento per l'università, l'alta formazione artistica musicale e coreutica e per la ricerca del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).

Laureato in lettere e filosofia, dal 1987 è docente di “Glottologia e Linguistica presso l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo), dal 1996 al 1999 preside della facoltà di lingue e letterature straniere della stessa università, quindi rettore dal 1999 al 2013. E’ stato presidente del Coordinamento Regionale delle Università del Lazio (CRUL) dove sono riuniti gli undici atenei regionali, statali e non statali dal 2002 al 2006, segretario generale della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (C.R.U.I.) dal 2006 al 2011 quindi presidente della stessa e della Fondazione C.R.U.I. dal 2011 al 2013.

È membro di numerosi commissioni e tavoli di lavoro sulla valutazione della ricerca presso il MIUR e rappresentante del Ministero in organizzazioni culturali nazionali e internazionali.

Specialista di lingue e di filologie del mondo antico, si occupa di linguistica storica e comparativa sia in ambito occidentale (latino, romanzo, italico, germanico) che orientale (iranico, antico e medioevale preislamico, ebraico e aramaico). È autore di più di 150 pubblicazioni e membro di società scientifiche e del comitato scientifico di numerose riviste specializzate in questi settori. Ha diretto numerosi progetti di ricerca locali finanziati a livello nazionale (ministeriali e del Consiglio Nazionale delle Ricerche C.N.R.).
Presidente dell’IS.I.A.O (Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente) dopo essere stato eletto componente del Consiglio di amministrazione (2011) e socio nazionale dell’Accademia dei Lincei.